EVENTI

Una funzione essenziale della vera bellezza consiste nel comunicare all’uomo una salutare “scossa”, che lo fa uscire da se stesso, lo strappa alla rassegnazione, all’accomodamento del quotidiano, lo fa anche soffrire, come un dardo che lo ferisce, ma proprio in questo modo lo “risveglia” aprendogli nuovamente gli occhi del cuore e della mente, mettendogli le ali, sospingendolo verso l’alto
(Benedetto XVI, Incontro con gli artisti, 21 novembre 2009).

 

Venerdì 9 marzo ore 21.30

Chiesa di Sant’Ignazio – Piazza Sant’Ignazio Roma

Training evocativo attraverso l’arte o performance a tema nella città di Roma, dentro e fuori dell’università.

Obiettivi: sperimentare, attraverso il canale dell’arte, in chiave divergente, nuove visioni, prospettive, stimoli per le riflessioni del convegno.


“C’est le ciel!”

E’ ciò che una donna senza fissa dimora di lingua francese ha gridato entrando poco tempo fa per la prima volta nella chiesa di Sant’Ignazio con le “Pietre Vive”. Ed è esattamente ciò che Andrea Pozzo e gli artisti gesuiti del ‘600 hanno desiderato provocare in chi contempla il più famoso degli affreschi in trompe l’oeil del barocco romano. Con l’aiuto di “Pietre vive” cercheremo di (ri-)scoprire l’arte cristiana come luogo di evangelizzazione e di comunione.

 

 

PIETRE VIVE – www.pietre-vive.org

Una rete di giovani volontari che in 30 cattedrali e basiliche d’Europa aiutano a fare esperienza spirituale nella contemplazione dell’arte sacra. Il progetto nasce dal desiderio di annunciare la Buona Notizia dell’amore folle di Dio ai turisti che visitano i luoghi di culto di interesse storico-artistico. Lo scopo è rendere accessibile il messaggio spirituale che si cela nelle forme architettoniche e pittoriche ammirate dai visitanti. Si tratta di un’operazione di fedeltà all’intenzione prima degli artisti e delle comunità che hanno voluto creare uno spazio per la comunione con Dio. Desiderio delle “Pietre vive” è restituire ai grandi monumenti dell’arte cristiana il loro ruolo di accoglienza, bellezza meditata, immagine della fede e della Chiesa, invito alla preghiera.

 

LA CHIESA DI SANT’IGNAZIO

La chiesa di Sant’Ignazio di Loyola a Campo Marzio è una chiesa barocca, adiacente al Collegio Romano di cui era cappella universitaria e che si affaccia sulla caratteristica piazza Sant’Ignazio. La chiesa fu costruita nel 1626 sull’antica chiesa dell’Annunziata che era divenuta troppo piccola per l’afflusso degli studenti del Collegio Romano. I lavori cominciarono nel 1626 e fu dedicata a Ignazio di Loyola, fondatore della Compagnia di Gesù, che era stato canonizzato il 12 marzo 1622.