27 febbraio 2018

Francesca Giani architetto dal 1993. Si occupa di asset e property management del patrimonio immobiliare ecclesiastico con l’obiettivo di favorirne l’uso secondo le finalità carismatiche della proprietà e della Chiesa. Esperta dei fenomeni che interessano oggi il patrimonio immobiliare ecclesiastico in Italia sta svolgendo un dottorato di ricerca presso il Dipartimento di Ingegneria Civile Edile e Ambientale della Sapienza Università di Roma sul tema La valorizzazione a fini sociali del patrimonio immobiliare ecclesiastico in Italia.

Ha lavorato nell’ufficio tecnico di Caritas Italiana dal 1995 al 2006 seguendo progetti di architetture sociali con programmi post calamità e di sviluppo in Armenia, ex Jugoslavia, Georgia, Iran e in Italia. Dal 2007 al 2012 è stata architetto della Fondazione Talenti, organismo promosso da USMI e CISM per la promozione di usi sociali del patrimonio immobiliare ecclesiastico. Dal 2013 è una delle promotrici della Fondazione Summa Humanitate con la quale ha realizzato progetti di valorizzazione di immobili ecclesiastici diventati centri di sostegno a persone con fragilità, accoglienza di famiglie con bambini in cura, studentati, comunità di famiglie, accoglienza di migranti ed altro.