AL FESTIVAL DELLA CREATIVITÀ NEL MANAGEMENT PASTORALE OTTO WORKSHOP PER CONOSCERE NUOVI MODELLI PASTORALI, GESTIONALI ED EDUCATIVI

A coloro che parteciperanno all’edizione europea del Festival Internazionale della Creatività nel Management Pastorale (9/10 marzo, Roma), sarà offerta l’opportunità di iscriversi a micro-workshop focalizzati su temi specifici (leadership, delega e gestione delle risorse umane, team-working, fundraising, problem solving creativo). Si tratta di brevi, ma significativi, esperienze formative per piccoli gruppi della durata di 60 minuti, che permetteranno a chi li frequenterà, grazie anche alla consolidata esperienza dei docenti relatori, di uscirne con strumenti operativi e conoscenze immediatamente spendibili nel proprio contesto di servizio.

Ma entriamo nel dettaglio dei temi degli otto workshop in programma. Il prof. Raffaele Lo Monaco, docente e direttore del Centro di Alta Formazione della Pontificia Università Lateranense, ci parlerà della riforma del terzo settore, nella fattispecie delle opportunità, dei cambiamenti e dei rischi che essa comporta per gli enti ecclesiastici, le associazioni e le realtà no-profit.

I profondi cambiamenti nei modelli di comunicazione, di progettazione pastorale e di gestione dei processi provocati dall’avvento dell’era digitale, invece, saranno al centro del workshop sui nuovi paradigmi digitali del prof. Massimiliano Padula, docente e coordinatore del Centro di Alta Formazione della Pontificia Università Lateranense.

“Cambiamenti ambientali, pastorali e gestione dei beni immobili” è il titolo del terzo workshop, a cura del docente formatore Giorgio Panciroli (MRICS senior Management Consultancy), in cui sarà affrontato il problema dell’impatto dei cambiamenti ambientali sulla vita delle comunità ecclesiali e sulla gestione dei beni immobili alla luce della Laudato Si’.

All’architetto Francesca Giani (Fondazione Summa Humanitate) spetterà il compito di approfondire le idee e i criteri per rivalorizzare il patrimonio ecclesiale, ossia le buone pratiche e processi pastorali generativi per la salvaguardia del carisma delle comunità e il rinnovamento dei modelli pastorali.

Il docente/formatore della Scuola Internazionale di Management Pastorale, Stefano Bucci, affronterà le problematiche legate ai leader del futuro, ai nuovi paradigmi di formazione giovanile per accompagnare la crescita di leader in grado di guidare il cambiamento.

Uno specifico spazio di approfondimento sarà dedicato all’importanza del dialogo tra fede e sport per generare modelli educativi innovativi, grazie al contributo di don Franco Finocchio, parroco, docente e coordinatore scientifico (Diocesi di Novara e Scuola Internazionale di Management Pastorale).

Problemi di carattere educativo saranno affrontati anche nel workshop “L’accompagnamento dei genitori di adolescenti”, durante il quale il Fabrizio Carletti, docente e coordinatore scientifico della Scuola Internazionale di Management Pastorale, presenterà il caso del progetto di accompagnamento ad experimentum nella Diocesi di Roma.

La psicologa Veronica Carpi (docente e formatrice della Scuola Internazionale di Management Pastorale) analizzerà gli aspetti legati alla gestione di oratori e centri estivi, sottolineando l’importanza di ripensare e riprogettare le attività estive non più a partire dai bambini ma dagli animatori.
Fabrizio Carletti Veronica Carpi Pontificia Università Lateranense
#festivalpastoralecreativita #managementpastorale #workshop